Esami di riparazione e debiti formativi

Di Valeria Roscioni.

Debiti formativi: in che modo l’esame di riparazione influenza il resto dell’anno scolastico? Cosa accade ai promossi? E ai bocciati?

ESAMI DI RIPARAZIONE E DEBITI FORMATIVI - La fine dell'anno scolastico sta per arrivare ma c'è ancora tempo per fare le ultime interrogazioni e se resterà qualche insufficienza, sempre meglio evitare, è possibile recuperare con gli esami di riparazione a settembre. Quindi coloro che a giugno saranno promossi con uno o più debiti scolastici a settembre dovranno dimostrare di aver colmato le proprie lacune e di essere in grado di raggiungere la sufficienza nella materia in cui alla fine dell’anno hanno preso il famigerato sei rosso. Ma cosa succede di preciso a chi viene bocciato e a chi, invece, viene promosso?

Da non perdere: La guida sui debiti scolastici: tutto sugli esami di riparazione

Esami di riparazione e debiti formativi
Esami di riparazione e debiti formativi

DEBITI FORMATIVI: COSA SUCCEDE A CHI VIENE BOCCIATO AGLI ESAMI DI RIPARAZIONE? - Tecnicamente è sempre meglio studiare e iniziare l’anno nel migliore dei modi e superare gli esami di riparazione senza problemi, ma non sempre tutto va per il verso giusto e quindi è sempre meglio sapere con certezza a cosa si va incontro. Per prima cosa, quindi, occorre specificare che nel caso i debiti formativi non vengano recuperati non è prevista la bocciatura. Un’ottima notizia controbilanciata dal fatto che, però, coloro che vengono bocciati agli esami di riparazione non partono poi da zero come coloro che vengono promossi per cui il debito scolastico viene del tutto depennato.

Per saperne di più: Debiti scolastici: cosa succede se non li superi

DEBITI SCOLASTICI: LE CONSEGUENZE - Gli studenti che vengono promossi con il recupero dei debiti scolastici andranno incontro a due conseguenze:

  • Non è possibile chiedere un aumento dei crediti formativi assegnati al momento della promozione, cosa che è invece fattibile se si raggiunge la sufficienza e si vuole accumulare qualche punto in più in vista della Maturità. Coloro che recuprano il sei rosso, infatti, possono chiedere che gli venga dato il massimo punteggio della fascia che gli è stata assegnata al momento della promozione.
  • Durante il primo quadrimestre si sarà dei veri e propri “sorvegliati speciali” per cui in caso di media bassa i professori potrebbero decidere di assegnare di nuovo il debito (con relativo corso di recupero da seguire) fin dalla pagella di metà anno.