Ricerca presso il dipartimento di Farmaco Biologico

L'Università della Calabria ha indetto una procedura selettiva pubblica per il conferimento di un assegno di ricerca, della durata di 24 mesi, da svolgere presso il Dipartimento di Farmaco Biologico: domande entro il 28 dicembre

di Barbara Leone 11 dicembre 2009
assegnoL'Università della Calabria ha indetto una procedura selettiva pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di un assegno di ricerca, della durata di 24 mesi, che avrà sede di svolgimento presso il Dipartimento di Farmaco Biologico. Per questo assegno di ricerca sarà corrisposto, in acconti mensili posticipati, l’importo annuale lordo di Euro 19.016,45.

Per partecipare alla selezione è necessario essere in possesso di dottorato o di un diploma di laurea in Farmacia, CTF, Biotecnologie Farmaceutiche, Biologia o Medicina e Chirurgia. I candidati devono essere anche in possesso di curriculum scientifico-professionale idoneo allo svolgimento delle attività. La ricerca avrà come titolo "Sviluppo dei modelli sperimentali di glaucoma per lo studio in vitro ed in vivo di farmaci neuroprotettivi". Obiettivo della ricerca è quello di studiare i meccanismi cellulari e molecolari di farmaci neuroprotettivi in modelli sperimentali in vitro ed in vivo di morte della cellula ganglionare retinica.

La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice, deve essere indirizzata e presentata direttamente o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al Rettore dell’Università degli Studi della Calabria - Via Pietro Bucci – 87036 Arcavacata di RENDE (CS), e deve pervenire entro il 28 dicembre. Sul plico di trasmissione della domanda dovranno essere chiaramente indicati il settore scientifico disciplinare (BIO/14); la sede (Dipartimento Farmaco Biologico - Unical); il titolo della ricerca. La domanda deve essere redatta secondo lo schema allegato al bando che si può scaricare sul sito dell'Università della Calabria.

Nella domanda i concorrenti dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità:
- nome e cognome;
- la data ed il luogo di nascita;
- la cittadinanza;
- (se cittadini italiani) il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti o i motivi della mancata iscrizione o della
cancellazione dalle liste medesime;
- di non aver mai riportato condanne penali e di non aver procedimenti penali in corso; in caso contrario indicare le condanne riportate; la data di sentenza dell'autorità giudiziaria che l'ha emessa, da indicare anche se è stata
concessa amnistia, perdono giudiziale, condono, indulto, non menzione, ecc., e anche se nulla risulta sul casellario giudiziale. I procedimenti penali devono essere indicati qualsiasi sia la natura degli stessi;
- il settore scientifico disciplinare, la sede ed il titolo della ricerca relativi all'assegno per il quale si intende partecipare alla selezione;
- la laurea italiana posseduta, la votazione riportata nonché la data e l'università presso cui è stata conseguita, o, il titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto equipollente alla Laurea italiana;
- l'eventuale diploma di dottore di ricerca posseduto, nonché la data di conseguimento e l’università sede amministrativa del corso;
- di essere in possesso di eventuali altri titoli di studio che comprovino, in particolare per i laureati che non hanno conseguito il titolo di dottore di ricerca, il curriculum scientifico;
- la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
- di avere l'idoneità fisica alla collaborazione;
- la residenza ed il domicilio o recapito, completo del codice di avviamento postale, al quale si desidera che siano trasmesse le comunicazioni relative alla presente procedura concorsuale;
- il recapito telefonico;
- i cittadini stranieri debbono dichiarare altresì di godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza, o i motivi del mancato godimento, e di aver adeguata conoscenza della lingua italiana;
- la conoscenza di una lingua straniera.

Alla domanda dovranno essere allegati, anche in fotocopia, o autocertificati i sotto elencati titoli:
- certificato di laurea con l'indicazione delle votazioni riportate nei singoli esami di profitto e nell’esame finale di
laurea;
- l'eventuale certificato comprovante l'acquisizione del titolo di dottore di ricerca o l'avvenuto superamento dell'esame finale per il conseguimento del titolo di dottore di ricerca;
- un elenco dei titoli, dei diplomi di specializzazione e degli attestati di frequenza di corsi di perfezionamento post-laurea, conseguiti in Italia o all'estero; borse di studio o incarichi di ricerca sia in Italia che all'estero; tesi di laurea, che il candidato richiede siano valutati ai fini del concorso;
- curriculum della propria attività scientifica e professionale.

I risultati della valutazione dei titoli saranno resi noti ai candidati mediante affissione all'albo ufficiale dell'Università degli Studi della Calabria. Limitatamente ai candidati ammessi a sostenere il colloquio, la valutazione dei titoli sarà comunicata contestualmente alla convocazione a sostenere il colloquio. La prova d'esame consiste in un colloquio che verterà su argomenti attinenti al programma indicato per il settore scientifico disciplinare per il quale è stato bandito l'assegno. La notizia del luogo, del giorno e dell'ora in cui si terrà il colloquio sarà data ai candidati almeno venti giorni prima dello svolgimento dello stesso con raccomandata A. R.
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Ricerca presso il dipartimento di Farmaco Biologico...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.07.26 alle 11:08:53 sul server IP 10.9.10.180