Lavori stagionali in agricoltura

Di Marta Ferrucci.

In Italia e all'estero

Se vi sentite stanchi del solito tran-tran cittadino e universitario e volete "spezzare" con qualcosa di nuovo, perchè non provate con un breve periodo di lavoro in campagna? Certo, le stagioni "più ricche" e più favorevoli per svolgere quest'attività sono la primavera e l'estate tuttavia, alcune categorie di frutta e verdura, si raccolgono anche d'inverno.
Fra i lavori agricoli invernali, a novembre e dicembre, ci sono la raccolta delle olive in Toscana, Umbria e nell'Italia meridionale e insulare (il lavoro comprende l'abbacchiatura, cioè la battitura dei rami per far cadere le olive nelle reti sottostanti e la raccolta vera e propria), la raccolta di agrumi al Sud (sopratutto in Sicilia) e di fiori in Liguria e Toscana (per maggiori informazioni si può consultare l'opuscolo "Lavori stagionali in agricoltura", in distribuzione presso i centri Informagiovani).

Le raccolte all'estero

In Spagna
è possibile trovare lavori stagionali in campo agricolo soprattutto nelle coltivazioni biologiche, in cambio di vitto e alloggio. In questo settore, però, viene reclutato chi è realmente interessato alla coltivazione biologica e non chi vorrebbe lavorare solo per imparare lo spagnolo. Requisito di base per lavorare in questo paese è avere 17 anni compiuti e conoscere almeno un po' la lingua. Si può richiedere gratuitamente un elenco delle aziende agricole che danno lavoro in cambio del soggiorno a: Coordinadora de Agricultura Ecologica, Apartado 2580, 08080 Barcelona.

In Francia si può lavorare per la raccolta del mais, delle foglie di tabacco, di fragole e ciliegie, dei pomodori, delle mele e nella vendemmia. Oltre il minimo garantito, la paga è a cottimo (chi più raccoglie più guadagna) e non si viene pagati se la raccolta è sospesa per pioggia o altre cause di forza maggiore. Durante la vendemmia le aziende agricole assicurano di solito vitto e alloggio ma negli altri casi è meglio partire con la tenda da campeggio e parecchio spirito di adattamento.
E' inoltre consigliabile prendere informazioni dettagliate presso i "Centre d'Information et de Documentation Jeunesse" (CIDJ) almeno due mesi prima di partire; questi, che si trovano in ogni Dipartimento, mettono a disposizione anche l'elenco delle agenzie per l'impiego private (che trattano solo lavoro temporaneo). Telefonando al CIDJ di Parigi (101 quai Branly, 75015 Paris, tel. 0039.1.44491200) si possono richiedere anche gli indirizzi degli altri Centri.

La possibilità di lavoro stagionale in agricoltura esiste anche in Gran Bretagna, Svizzera, Danimarca, Olanda, Norvegia, Canada e Australia. In questi casi é sempre opportuno conoscere l'inglese ed inviare almeno due mesi prima una richiesta con curriculum in lingua. I lavoratori che si fermano per un periodo prolungato e quelli specializzati sono preferiti rispetto a chi si ferma per un periodo breve.
Per avere informazioni più dettagliate è consigliabile consultare il libro Summer Jobs Abroard di David Woodworth, pubblicato ogni anno da Vacation Work, 9 Park End Street, Oxford e disponibile presso i centri Informagiovani; il testo ha una scheda per ogni Paese in cui vengono specificati i lavori temporanei disponibili e le formalità necessarie per ottenere il permesso di lavoro.

Approfondimenti