Specializzazioni Medicina: irregolarità e domande dubbie

Di Valeria Roscioni.

Test Specializzazioni Medicina: arrivano le prime proteste legate allo svolgimento delle prove del concorso. Facciamo il punto della situazione

SPECIALIZZAZIONI MEDICINA: IRREGOLARITA’ E DOMANDE DUBBIE. Il concorso per l’accesso alle Scuole di Specializzazione in Medicina è ormai giunto oltre la metà e con il test di domani, 31 luglio, i quattro giorni di prove volgeranno al termine. Dopo il pasticciaccio dello scorso anno e le numerose segnalazioni di Coordinamento Mondo Medico legate alla gestione delle procedure di iscrizione e all’autocertificazione dei crediti, ovviamente tutti gli occhi sono puntati su quanto accaduto in questi giorni. Al momento il bilancio non è del tutto positivo dato che le segnalazioni non mancano.

Ultimi aggiornamenti: Specializzazioni Medicina: a Messina arrivano i carabineri

CONCORSO SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA: COPIARE E’ STATO SEMPLICE? Come sempre, infatti, c’è la questione delle aule in cui, durante lo svolgimento del test per l’accesso alle Specializzazioni in Medicina, sembra sia stato troppo facile copiare. Stando a quanto riportato da Repubblica.it ad essere di nuovo sotto i riflettori, esattamente come lo scorso anno, sarebbe Torino. Basta un giro sui vari gruppi dedicati al concorso, però, per capire che non è stato ovunque così: Daniela B. dice che a Teramo i controlli sono stati severissimi e lo stesso sostengono tanti altri aspiranti specializzandi parlando, per esempio, di Napoli e di Benevento. Le segnalazioni, però, non sono affatto finite. Lavinia M, per esempio, ha sottolineato che alla Bicocca di Milano secondo lei si è verificata una “evidente discrepanza tra i timer delle varie postazioni” che ha fatto sì che alcuni candidati avessero più tempo di altri.

Concorso Specializzazioni Medicina: cosa fare in caso di irregolarità

SPECIALIZZAZIONI IN MEDICINA: LE DOMANDE SOTTO ACCUSA. Infine, c’è la questione domande: le sono tantissime. Sembrerebbe infatti che gli argomenti del test non fossero esattamente conformi a quanto indicato nel bando per il concorso per l’accesso alle Scuole di Specializzazione in Medicina. “Belle le domande pertinenti all'area clinica.....ma ero seduto a provare specializzazione medica o forse ero a biologia e genetica molecolare con fisica e statistica? Forse abbiamo sbagliato tutti aula ....questo sarà stato” scrive, tanto per citare uno dei molti commenti sarcastici, Massimiliano P. Infine non mancano le ormai tradizionali segnalazioni riguardanti domande poste in modo “dubbio” o poco esatto.

Anche quest’anno le lamentele si tradurranno in ricorsi?