200 opportunità di lavoro alla Regione Puglia

Di Barbara Leone.

La Regione Puglia cerca 130 impiegati amministrativi e 70 tecnici: il bando ufficiale del concorso sarà bandito a breve. Ecco chi potrà partecipare alla selezione

La Regione Puglia sta per bandire un nuovo concorso molto importante che offrirà lavoro a 200 persone. Si cercano infatti 130 impiegati amministrativi e 70 tecnici. Ai vincitori del concorso sarà offerto un contratto a tempo indeterminato. Un'opportunità molto importante in un momento di crisi economica come quello attuale. La Giunta Regionale ha appena approvato le direttive e le linee guida delle procedure concorsuali per i 200 posti di lavoro. E a questo punto manca soltanto il bando ufficiale, che sarà pubblicato entro la fine dell'anno.

CERCA LAVORO: 1.000 OFFERTE DI LAVORO PER TE >>

mondo_del_lavoroLa Regione bandirà due concorsi: uno per i 130 posti in area amministrativa ed uno per i 70 posti in area tecnica. I concorsi saranno aperti agli esterni, al personale interno (per i quali l'esperienza di lavoro varrà come punteggio tra i titoli posseduti) e ai precari. I bandi sono aperti ai laureati, in possesso almeno del diploma universitario di primo livello (la laurea triennale).

10 COSE IMPORTANTI QUANDO SI SCRIVE IL CURRICULUM >>

Per partecipare ai concorsi, i candidati dovranno inoltre essere in possesso dei seguenti requisiti generici:
- cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea;
- idoneità fisica all’impiego;
- non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dal pubblico impiego;
- maggiore età;
- godimento dell’elettorato attivo e passivo;
- non avere condanne penali.

2.500 EURO PER LAVORARE ALL'ESTERO: SOVVENZIONI PER 10 GIOVANI >>

I concorsi saranno per titoli ed esami. Dal momento che la Regione si aspetta un numero molto elevato di domande di partecipazione, ci sarà quasi sicuramente una prova preselettive (un test a risposta multipla). Chi supererà la preselezione, potrà partecipare al concorso vero e proprio e dovrà superare prove scritte e orali e valutazione di competenze informatiche e delle lingue straniere.