Proposizioni Concessive e Avversative

Di Micaela Bonito.

Le proposizioni avversative e concessiva e i costrutti latini. Per non sbagliare la versione o l'interragazione segui questi consigli

Le proposizioni concessive esprimono una circostanza, nonostante la quale si compie quanto si dice nella proposizione reggente.
Esse possono essere reali o ipotetiche ed avere in latino il modo indicativo o congiuntivo.
In italiano, sono introdotte nella forma esplicita dalle congiunzioni “sebbene, quantunque, benché, per quanto”; nella forma implicita da “pure” e il gerundio o il participio.
Es.: Sebbene lo desiderasse (=pur desiderandolo), non potè ottenerlo.

In latino le proposizioni concessive sono introdotte dalle congiunzioni:

a) Quamquam, etsi, tametsi = “sebbene, quantunque, benché, che”. Queste esprimono una concessione reale e si costruiscono perciò con l’indicativo.
- Medici, quamquam intellegunt saepe, tamen numquam dicunt aegrotis illo morbo eos esse morituros.
I medici, sebbene spesso lo comprendano, tuttavia non dicono mai agli ammalati che essi morranno di quella malattia.

TRADUTTORE DI LATINO GRATIS>>

b) Quamvis (da quam vis = quanto tu voglia) = “sebbene, quantunque”; ha sempre il congiuntivo.
- Illa, quamvis ridicula essent, mihi tamen risum non moverunt.
Quantunque quelle cose fossero ridicole, tuttavia non mi fecero ridere.

c) Licet = “sebbene”; ha sempre il congiuntivo e, conforme al suo valore di presente del verbo licere, si costruisce solo con il presente o con il perfetto congiuntivo.
- Licet undique pericula impedeant omnia, subibo.
Sebbene da ogni parte sovrastino pericoli di ogni genere, li affronterò.

d) Ut = “sebbene, ancorché” (con negazione ut non). Si costruisce col congiuntivo.
- Ut non efficias quod vis, tamen mors ut malum non sit efficies.
Ancorchè tu non ottenga quelloche desideri, otterrai tuttavia che la morte non sia un male.

e) Etiamsi (etiam si) = anche se” . Ha valore ipotetico e si costruisce per lo più con il congiuntivo; trovasi però usato anche con l’indicativo.
- Utilitas efflorescit ex amicitia, etiamsi tu eam minus secutus sis.
Dall’amicizia spunta fuori l’utilità, anche se tu non l’abbia cercata.

f) Cum = “quantunque, sebbene; ha sempre il congiuntivo.
-
Socrates, cum facile posset educi e custodia, noluit.

APP DI LATINO GRATIS>>

Le proposizioni avversative esprimono un concetto che si contrappone a quanto si afferma nella proposizione reggente.
Esse in italiano sono introdotte dalle congiunzioni “mentre, al contrario, laddove”.

In latino, esse si rendono con cum e il congiuntivo (cum avversativo).
- Solus est homo ex tot animantium generibus particeps rationis, cum cetera sint omnia expertia.
L’uomo è il solo, fra tante specie di esseri animati partecipe della ragione, mentre gli altri ne sono tutti privi.