57
Argomenti

Pagina 5 di 12:
« < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > »
greta mercoledì, 23 giugno 2010

mi dispiace x tutti

ragazzzi io non voglio spegnervi....pero la mia prof che è super preparata ha dato una dritta a quelli in fondo al corridoio....e ha detto 1/3

n° 37
Parso mercoledì, 23 giugno 2010

R: mi dispiace x tutti

se è per questo la mia prof di matematica ci ha detto p=1/2

Antonio mercoledì, 23 giugno 2010

R: mi dispiace x tutti

> ragazzzi io non voglio spegnervi....pero la mia prof che è super preparata ha dato una dritta a quelli in fondo al corridoio....e ha detto 1/3

E io son l'ultimo pirla, dopo vent'anni che insegno al PNI.

mr.khwarizmi mercoledì, 23 giugno 2010

R: R: mi dispiace x tutti

Questa discussione comincia a non avere senso.
Siamo tutti d'accordo su quale sia lo svolgimento corretto del problema in entrambe le interpretazioni del testo.

Detto questo, pretendere di formalizzare il linguaggio naturale in modo non opinabile in questo contesto mi pare decisamente eccessivo. La soluzione di questo esercizio deve essere una discussione, non un numero.

Poi, così per sport: sono convinto che nella testa di chi ha scritto il codice questo volesse essere un esercizio di applicazione del teorema di Bayes. Sono d'accordo che non si risolve un esercizio a seconda del contesto in cui lo si trova ma è anche vero che il primo passo per risolvere un esercizio è capire, storielle a parte, qual è per davvero la domanda.

greta giovedì, 24 giugno 2010

R: R: R: mi dispiace x tutti

non volevo insultare nessuno che insegna o che sente di possedere la soluzione...ho solo detto quello che è successo e della mia prof mi fido xk non sbaglia un colpo..tutto qui...cmq un in bocca al lupo a tutti=)

Alberto mercoledì, 23 giugno 2010

quesito 7

Ma qui stiamo sfiorando il ridicolo. Cioè, c'è anche un celebre teorema -> http://it.wikipedia.org/wiki/Paradosso_dei_due_bambini che dice che è 1/3 e c'è gente che dice che è 1/2 perché in realtà il testo non è uguale perché uno dice "anche l'altro figlio" e l'altro "entrambi i figli (bambini). Ma stiamo scherzando? È la stessa IDENTICA cosa. Poche storie, la risposta è 1/3.

n° 36
Antonio mercoledì, 23 giugno 2010

R: quesito 7

> Ma qui stiamo sfiorando il ridicolo. Cioè, c'è anche un celebre teorema -> http://it.wikipedia.org/wiki/Paradosso_dei_due_bambini che dice che è 1/3 e c'è gente che dice che è 1/2 perché in realtà il testo non è uguale perché uno dice "anche l'altro figlio" e l'altro "entrambi i figli (bambini). Ma stiamo scherzando? È la stessa IDENTICA cosa. Poche storie, la risposta è 1/3.

Non è la stessa cosa. Sarete bravi in mate ma in italiano siete scarsi...

Alberto mercoledì, 23 giugno 2010

R: R: quesito 7

Non è la stessa cosa perché? Il tranello sta nelle parole ALMENO UNO, mica in "entrambi i bambini".
Tu (che non sei di certo un professore) invece non sei bravo proprio in niente, né matematica né italiano

Parso mercoledì, 23 giugno 2010

Quesito 7

A mio parere chi ha messo il quesito l'ha fatto per:
1) far rispondere bene chi non ci ha ragionato
2) mettere in crisi chi ci ci ragiona, ma poi, con piena consapevolezza del suo ragionamento risponde p=1/2
daltronde l'importante non è la risposta, ma è il ragionamento, il dibattito, lo sviluppo di una tesi e di una dimostrazione...
questo è la dimostrazione che dietro una cosa semplicissima, se ci si ragiona consapevolmente, c'è sempre qualcosa di non scontato

n° 35
Sara mercoledì, 23 giugno 2010

quesito 7

il fatto che io abbia una figlia femmina non condiziona il sesso di un altro mio figlio
qua nn vuole sapere se è il primo o il secondo
se io dico "ho due figli e uno è femmina, indovina, l'altro è maschio o femmina?" la risposta mi pare ovvia..
ho capito che è un quesito del pni dello scientifico, ma non perdiamoci nelle banalita!

n° 34
mr.khwarizmi mercoledì, 23 giugno 2010

R: quesito 7

La risposta che ti pare ovvia è sbagliata.
Che poi è la differenza fra la matematica e la cartomanzia.

Antonio mercoledì, 23 giugno 2010

dimostrazione

Lo spazio campione è dato dalle coppie FM e FF. Dei due casi che costituiscono lo spazio campione, uno è favorevole, e l'altro contrario. Altro in questo caso è proprio da intendersi come secondo figlio.

n° 33
Riccardo giovedì, 24 giugno 2010

R: dimostrazione

Nel testo la parola "altro" non significa assolutamente "secondo", perché in tal caso ciò implicherebbe che la figlia femmina sia necessariamente la primogenita; per semplificare: una mamma con due figli, il PRIMO maschio e la SECONDA femmina, può benissimo partecipare alla festa (soddisfa il requisito di avere almeno una figlia femmina) e qui "altro" figlio riguarda il primogenito.
"Altro" significa "diverso dal figlio femmina" (primogenito o secondogenito non importa, unic figlio femmina o uno dei due figli femmina non importa) che garantisce alla mamma il diritto di partecipare alla cena

Pagina 5 di 12:
« < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > »
Pagina generata il 2014.09.02 alle 08:56:10 sul server IP 10.9.10.177