Le funzioni delle Olimpiadi di Fisica

Di Micaela Bonito.

Spiegazioni e modalità di partecipazione per i giochi di fisica organizzati dalle scuole

Cosa sono - Come funziona - Come iscriversi - Campeggio Estivo di Fisica - Primi passi nella fisica - Prove anni precedenti

Come funziona

Per gli studenti di "triennio" in tutte le scuole si tiene una Gara di Primo Livello, le cosiddette Gare di Istituto in cui si chiede di rispondere a delle domande e quesiti naturalmente della materia riguardante la fisica.
Chi più ne sa, chi più ha la passione per questa materia, più ha più la possibilità di essere fra i prime cinque vincitori della sua scuola d’appartenenza.

I vincitori della gara di istituto, di primo livello, parteciperanno alla Gara di Secondo Livello, e competere con gli altri studenti delle squadre di tutte le scuole del territorio che aderiscono alle OLI-Fis (Olimpiadi di Fisica) per vincere queste Gare locali (o territoriali).

Durante la gara bisogna trovare soluzioni a problemi di fisica.

In tutta Italia ci sono 40 sedi delle Gare Locali ed in molte di esse si organizzano corsi di preparazione alla gara e speciali premiazioni per i vincitori "territoriali".

La classifica generale è formata da 100 vincitori, caratterizzata da 35 vincitori delle sedi locali, i 15 studenti di terza e di quarta meglio classificati ed i rimanenti

migliori fino ad completare il numero 100. Questi 100 espertoni della fisica parteciperanno alla Gara Nazionale di Fisica che ormai di consueto ogni anno si tiene a Senigallia. In questa cittadina marchigiana si decidono i dieci vincitori delle Olimpiadi di Fisica Nazionali dell'anno corrente, ma questa volta devono vedersela con problemi sempre più difficili, il grado di difficoltà aumenta, pane per i denti per gli abilissimi e gli astuziosi.

E se si volesse andare ancora oltre? Se non basta essere solo dei geni vincitori italiani?
Allora si può partecipare anche alle Gare Internazonali.
Fra i dieci studenti vincitori delle nostre OLI-Fis ne verranno selezionati cinque per formare la squadra che rappresenta l’Italia all’estero. Quest’anno la 38° edizione si terrà in Iran (Isfahan).

Questa selezione è anticipata prima da una preparazione e partecipazione ad un seminario di cinque giorni organizzato a Trieste presso il Dipartimento di Fisica dell'Università e la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati.
Al seminario partecipano anche gli studenti risultati vincitori della Gara nazionale, ma classificatisi tra l'11° ed il 20° posto e che sono stati vincitori della Gara Nazionale l'anno precedente. Anche essi concorrono per la formazione della squadra italiana alle IPhO.
Al seminario sono invitati anche i cinque migliori studenti di classe terza e quarta che non sono risultati vincitori alla Gara Nazionale. Questi non concorrono però per la formazione della squadra italiana alle IPhO.

Attualmente sono iscritti alle Olimpiadi Internazionali della Fisica più di 70 Paesi.