Trovare lavoro online: la piattaforma per freelance

Di Valeria Roscioni.

Cercare lavoro sui siti internet non è facile. Con la piattaforma peopleperhour.com l’annuncio lo metti tu. Scopri come funziona

TROVARE LAVORO ONLINE: UNA NUOVA PIATTAFORMA PER GLI ANNUNCI DEI FRRELANCE. Trovare lavoro cercando il giusto annuncio tra i siti internet è una pratica molto diffusa. Per riuscire a individuare le giuste offerte occorrono fatica, pazienza e intuito ma spesso tutto questo non basta: è molto importante anche tenersi aggiornati sulle ultime novità. Tra queste spicca peopleperhour.com, un portale ancora abbastanza sconosciuto in Italia, pensato appositamente per facilitare l’incontro tra domanda e offerta nel mondo dei freelance.

Annunci di lavoro: come scegliere i migliori

SITI PER TROVARE LAVORO: COME FUNZIONA PEOPLEPERHOUR.COM. La piattaforma è attiva dal 2012 e si basa su un semplicissimo meccanismo: i professionisti mettono a disposizione il proprio tempo stabilendo una retribuzione oraria e spiegando in cosa consiste la loro competenza, e le aziende e le startup possono visionare il loro profilo per poi fare eventualmente un’offerta. Si tratta di una vetrina ben organizzata che al momento è dedicata a quattro specifici settori: design, sviluppo e programmazione, creazione dei contenuti e promozione. Su peopleperhour.com esiste quindi una sezione in cui i datori di lavoro possono visionare le varie offerte, una in cui coloro che sono alla ricerca di un impiego possono creare il proprio profilo (anche collegandolo direttamente a Facebook e a Linkedin) e inserire un’offerta e una in cui si possono visionare tutti i profili.

Da non perdere: 10 modi per riconoscere un annuncio di lavoro falso

TROVARE LAVORO CON UN ANNUNCIO SU PEOPLEPERHOUR.COM: IL PAGAMENTO. Gli step successivi prevedono che dopo l’incontro tra domanda e offerta ci si trovi nella sezione del sito chiamata WorkStream per gestire la collaborazione fino al pagamento. Proprio per quel che riguarda quest’ultima fase è importante sottolineare che peopleperhour.com non offre gratuitamente i suoi servizi perché si prende una percentuale del 3,5% su dai professionisti e l’1,9% dal datore di lavoro. Occorre infine specificare che questo 3,5 è gestito in maniera particolare: inizialmente il sito trattiene il 15% per poi restituire l’11,5% a fine mese, il tutto a patto che il lavoratore continui a trovare impieghi attraverso la piattaforma senza saltare neanche un mese.