Non hai voglia di fare i compiti? Ecco come trovare la giusta motivazione

Di Barbara Leone.

Fare i compiti ti sembra una vera e propria tortura? Ecco le dritte su come trovare la giusta motivazione per metterti sui libri e studiare

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

FARE I COMPITI: COME TROVARE LO STIMOLO GIUSTO

Sei appena tornato a scuola e non hai nemmeno il tempo di riassarti un po' perchè già pensi che ti devi mettere sui libri per fare i tanti compiti per casa che i tuoi insegnanti ti hanno assegnato? L'idea di sederti alla scrivania e affrontarli ti mette ansia e l'unica cosa che riesci a ripeterti è "non voglio fare i compiti"? Come si fa quando si vorrebbe fare tutto tranne che mettersi a studiare? Invece di continuare a pensare che i tuoi prof sono troppo severi e che non riuscirai mai a fare tutti quei compiti, cerca di trovare una giusta motivazione che ti possa aiutare a fare i compiti velocemente. Rimandare, infatti, non serve a nulla.

COMPITI A CASA: TROVARE LA VOGLIA DI SVOLGERLI

Fare i compiti: trovare la giusta motivazione
Fare i compiti: trovare la giusta motivazione

Tanto prima o poi dovrai fare i compiti che ti hanno assegnato. E se rimandi per troppo tempo il momento dello studio, poi potresti ritrovarti a non avere più tempo per studiare. Meglio togliersi subito il pensiero. Appena torni a casa, quindi, prenditi una breve pausa per riprenderti dalla mattinata a scuola e poi subito a studiare! E ricordati: prima cominci a studiare e prima finirai.
Ed una volta finiti i compiti, avrai il tempo per fare tutto quello che ti pare.
Ecco quindi qualche breve consiglio per aiutarti a trovare la voglia di fare i compiti!

COME TROVARE LA VOGLIA DI FARE I COMPITI

Se non hai voglia di studiare, potresti perdere tempo prezioso. Cerca di pensare quindi ad un buon motivo per cui dovresti fare i compiti e segna su un foglio tutte queste motivazioni, in modo da rileggerle quando proprio non ti va di metterti sui libri. I tuoi non ti fanno uscire se non hai finito i compiti? Domani hai un'interrogazione o un compito in classe e devi prepararti bene? I tuoi hanno promesso di mandarti ad una festa se andrai bene all'interrogazione? Qualche buon motivo per mettersi a fare i compiti esiste. Basta pensarci un po' e vedrai che anche tu lo troverai! Ecco i passi da compiere:

  • Pianificare lo studio
    Pianificare lo studio è molto importante. Cerca prima di tutto di prestare attenzione in classe durante le spiegazioni. Anche se ti può sembrare noioso, ti aiuterà al momento di svolgere i compiti a casa. E spesso scoprirai di aver già appreso molte nozioni in classe e di dover fare solo un ripasso a casa (e così avrai più tempo libero per te!). Inoltre cerca di studiare con costanza ogni giorno, in modo da non lasciar accumulare capitoli e capitoli da studiare. Anche se sei stato appena interrogato, continua a studiare e non far accumulare troppi compiti. Rischi poi di ridurti all'ultimo giorno e di non avere il tempo di studiare tutto. Meglio organizzarsi tutta la settimana in base alle materie che hai a scuola, giorno per giorno. Ogni lunedì, quindi, fai un elenco di tutti gli "appuntamenti" scolastici: interrogazioni, compiti in classe, verifiche, esercizi da fare e così via. Una buona organizzazione è un ottimo punto di partenza per non farsi travolgere dai compiti!
  • Evitare di rimandare lo studio
    Benjamin Franklin diceva: "Non rimandare a domani quello che potresti fare oggi". Lo stesso discorso vale per i compiti. Rimandare non serve a niente. Tanto prima o poi dovrai farli (a meno che non vuoi prendere un brutto voto!). Quindi rinviare il momento dei compiti non serve a niente. Meglio mettersi subito sui libri e togliersi il pensiero. In questo modo, una volta finiti i compiti, potrai fare quello che ti pare.
  • Pensare alle conseguenze
    Non hai voglia di fare i compiti e preferisci uscire con gli amici. Libro di farlo. Ma poi cosa succederà? Devi sempre pensare alle conseguenze delle tue azioni. E se domani il prof ti interroga? Se non sei preparato, potresti prendere un brutto voto. E se poi non riesci a recuperare? Non è il caso di rischiare qualche debito formativo o una bocciatura perché non ti andava di fare i compiti. Meglio dedicare qualche ora ai compiti e poi avrai tutto il tempo per uscire con gli amici e per divertirti.
  • Pensare ai benefici
    Ancora non hai trovato una motivazione per metterti a fare i compiti? Inizia a pensare ai benefici. Basta veramente poco. Un po' di impegno a scuola. Qualche ora di studio a casa. E non avrai problemi. Sarai in grado di superare qualsiasi interrogazione o compito in classe. I tuoi prof saranno entusiasti della tua preparazione. I tuoi genitori saranno felici del tuo rendimento scolastico. E a fine anno sarai promosso e potrai goderti l'estate senza doverla passare sui libri per recuperare qualche debito formativo. Ne vale la pena o no?
  • Creare una routine per i compiti
    Casa, scuola, casa, compiti e poi? Creare una routine è molto importante. Organizzare bene la giornata, sapendo quanto tempo dovrai dedicare allo studio e quanto tempo libero avrai per fare quello che più ti piace, ti può aiutare. Segna sull'agenda tutto quello che devi fare durante la settimana. Oltre ai compiti, concediti anche qualche momento di svago. Vai in palestra o in piscina, esci con i tuoi amici. Iscriviti a corsi di musica o di lingua. La mattina vai a scuola. Il pomeriggio poi potrai dividerlo tra lo studio e lo svago, in base ai compiti che i prof ti hanno assegnato. Ricordati che la routine non è per forza qualcosa di noioso, ma deve diventare un modo per aiutarti ad affrontare ogni giornata (ed anche i compiti) con il sorriso. Perché alla fine c'è sempre qualcosa di divertente che potrai fare! E ricorda: prima il dovere e poi il piacere!
  • Trovare un luogo tranquillo per studiare
    Per fare bene i compiti (e trovare la concentrazione necessaria) è importante trovare un posto tranquillo dove studiare. Se hai bisogno del silenzio assoluto, puoi andare in una biblioteca, dove nessuno ti disturberà. Se invece sei abituato a ripetere ad alta voce, allora è meglio studiare a casa, nella tua camera o in qualsiasi altra stanza. L'importante è stare comodi ed avere sotto mano tutto quello di cui hai bisogno. C'è anche chi studia con la musica o con la televisione accesa. Ma ricorda: la musica o la tv devono essere solo un sottofondo. Metti il volume basso e non farti distrarre troppo.
  • Trovare il giusto metodo di studio
    Ognuno ha il suo metodo di studio. C'è chi sottolinea tutto il libro e chi lo lascia così com'è limitandosi a leggere quello che c'è scritto. C'è chi ripete a voce alta e chi ripete la lezione solo nella propria mente. C'è chi fa riassunti e prende appunti mentre studia e chi non ne ha bisogno. Non esiste un solo metodo di studio. Ognuno deve trovare il suo. Una volta che avrai capito quale il metodo di studio più adatto a te, vedrai che sarà più semplice anche fare i compiti, perché riuscirai ad organizzare meglio il tempo che hai a disposizione, senza perdere sui libri troppe ore.
  • Trovare un compagno di studi
    Studiare con un compagno di scuola può aiutare a far venire la voglia di fare i compiti. L'importante è non perdere tempo mettendosi a chiacchierare e parlando di tutto tranne che dei compiti. Anzi, cerca di sfruttare questa situazione. Aiutatevi a vicenda, esponendo i vostri dubbi su qualche argomento e trovando insieme una soluzione. Chi va meglio in una materia può aiutare l'altro nello studio. Studiare con qualcuno può essere più divertente. Ogni tanto potete concedervi una pausa (sia che studi da solo che con qualcuno, si consiglia di prendersi una pausa di 15 minuti ogni 2 ore di studio). Ed alla fine potete uscire a fare un giro insieme!
  • Premiarsi dopo i compiti
    Hai finito tutti i compiti? Ti meriti un bel premio! Prendi l'abitudine di "premiarti" alla fine dei compiti. Un cioccolatino, un gelato, un giro con gli amici, un po' di sport in palestra, televisione o internet... quello che più ti piace. Ovviamente senza esagerare! Quando inizi a fare i compiti pensa a quello che ti potrai concedere una volta finito lo studio. E vedrai che questo ti aiuterà ad avere la giusta motivazione e la voglia per stare sui libri e finire tutti i compiti che i prof ti hanno assegnato!