Professione venditore: quello che devi sapere per iniziare

Di Marta Ferrucci.

Venditore: chi è, cosa fa, qual è la sua formazione, prospettive di carriera e di guadagno. L'intervista all'esperto

COME DIVENTARE VENDITORE - Ci sarà sempre qualcosa da comprare e qualcosa da vendere ed è per quello che la figura del venditore non conosce crisi. Il venditore è presente in ogni azienda e quanto migliore sarà la sua formazione e la conoscenza del prodotto che deve vendere, maggiori saranno le sue prospettive di carriera e di guadagno.

OFFERTE DI LAVORO PER VENDITORI - Leggi le opportunità nel Cerca Lavoro

A dircelo è il prof. Carlo Alberto Pratesi, docente di Marketing, innovazione e sostenibilità all'Università Roma 3 che, intervistato dalla redazione di Studenti.it, fornisce utili consigli a chi volesse intraprendere questa professione perché - dalla formazione al lavoro- quello del venditore non è un lavoro che si può improvvisare.

ORIENTAMENTO LAVORO - Guarda tutti gli altri video sulle professioni più richieste

Il venditore deve essere anche un bravo comunicatore: deve capire quali sono le esigenze del cliente e quindi sapergli proporre il prodotto che vende come soluzione. In tutto questo anche le competenze psicologiche di una persona giocano un ruolo importante oltre alla competenze tecniche.

LA FORMAZIONE - Le competenze di vendita e di comunicazione si devono abbinare alla facoltà in cui si decide di studiare. Una laurea in Economia sicuramente aiuta ad avere una competenza generale, ma successivamente quanto più specifica sarà la formazione del venditore, migliori saranno le prospettive di successo.

DOVE LAVORARE? - Ovunque. Tutte le aziende hanno bisogno di venditori, di professionisti che conoscono bene il prodotto e sono in grado di venderlo.

Le professioni più pagate del futuro

SU COSA PUNTARE - Il consiglio di Pratesi ai giovani è di puntare alla vendita di prodotti costosi perchè il margine di guadagno è più alto. In futuro, le migliori prospettive di crescita sono rappresentate dalle aziende del settore sanitario e che producono tecnologie per la sanità.

PROSPETTIVE DI LAVORO ALL'ESTERO - In questa professione non ci sono vincoli neanche per chi decide di andare all'estero, anche se un requisito indispensabile è l'ottima conoscenza della lingua del paese in cui andrà a lavorare.