Vuoi diventare uno chef di successo? Segui i consigli di Rossano Boscolo. Il video

Di Marta Ferrucci.

E' uno chef di fama mondiale ed ha fondato una scuola per insegnare questo mestiere ai giovani. Ecco i suoi consigli per diventare un cuoco di successo in Italia e all'estero

CHEF - Quella del cuoco è una professione che non può essere improvvisata e che richiede una formazione accurata. Oggi lo chef non è solo una persona che sa cucinare bene ma deve anche essere un bravo comunicatore, uno show man! A sostenerlo è Rossano Boscolo, chef di fama internazionale e di grande esperienza che in Italia ha fondato una scuola, la Boscolo Etoile Academy, dove insegna questa professione ai giovani. Lo abbiamo incontrato a Roma a Fareturismo 2014, l'evento che si è svolto nella Capitale dal 12 al 14 marzo e che replicherà a Milano il 2 - 3 e 4 aprile.

COME SCEGLIERE LA SCUOLA SUPERIORE

Quello dello chef - ci ha spiegato Boscolo - è un mestiere che può essere declinato in più varianti a seconda del settore in cui si andrà ad operare ma in tutti i casi non basta saper cucinare per poter aprire un ristorante: l'attività della ristorazione è molto complessa perchè comporta la conoscenza merceologica degli alimenti ma anche di tutte quelle normative igienico-sanitarie e sulla sicurezza che ci sono dietro. La formazione è fondamentale per dare alla persona una cultura a 360° in questo settore e per poter operare in sicurezza.

LAVORO: MIGLIAIA DI OFFERTE DALLE AZIENDE

UNA CARRIERA VELOCE - Una persona capace e disposta a sacrificarsi e mettersi in gioco senza remore nei primi 5 anni dall'ottenimento del diploma puo' fare una veloce carriera sia in Italia che all'estero perchè la cucina italiana ed i cuochi italiani sono i più richiesti al mondo. Le grandi catene alberghiere vogliono l'originalità che contraddistingue il made in Italy.

L'IMPORTANZA DELL'INGLESE - Per chi è interessato ad una carriera internazionale l'inglese è fondamentale e ovviamente più lingue si conoscono e meglio è. All'estero la carriera è ancora più veloce e anche gli stipendi nel medio periodo sono molto più alti.

LO STIPENDIO - Il primo lavoro di un cuoco in Italia prevede uno stipendio che va dai 1.200 ai 1.400€. All'estero all'inizio la cifra è molto più bassa mentre diventa molto più alta dopo qualche anno.

CORSI DI LAUREA ENOGASTRONOMICI

Il consiglio di Boscolo è di formarsi in Italia e iniziare a lavorare qui perchè dopo 1-2 anni ci si puo' rivendere fuori dai confini nazionali come chef italiano con esperienza - anche se breve - e lo stipendio è decisamente più gratificante. Un esempio? La retribuzione in un ristorante di Dubai puo' andare dai 4.000 agli 8.000€.

LA VIDEO INTERVISTA ALLO CHEF BOSCOLO