Come copiare nei compiti in classe: i metodi degli studenti

Di Marta Ferrucci.

Ai metodi tradizionali se ne affiancano di nuovi definiti "antisgamo" e legati alle nuove tecnologie. Ecco quali

Gli anni passano e i costumi cambiano. E cambia anche il modo che gli studenti hanno di copiare durante i compiti in classe. Se una volta ci si limitava alla cartuccera, ai bigliettini e alle scritte sulla mano oggi ai metodi tradizionali se ne aggiungono di nuovi legati alle nuove tecnologie ovvero i file di testo sul cellulare o nell'mp3, definiti assolutamente "antisgamo": "altro che pasticci su mani e su foglietti facilmente cassabili..." scrive Rospetta94, "comodo semplice ma sopratutto antisgamo e puoi scrivere tantissimo" aggiunge Attil93.

Le nuove tecniche avanzano ma quelle vecchie non tramontano. Simoxp43 non ha abbandonato i metodi tradizionali e sul forum di Studenti.it racconta: "di solito le cose che mi servono non sono molte, mi basta scriverle sul banco e coprirle con il foglio quando passa la prof. Oppure se mi servono tante cose le scrivo a matita in modo molto leggero nel retro del foglio di protocollo e poi le cancello. In 4 anni che faccio così non mi hanno mai beccato".

Tra le nuove tecnologie gli studenti sembrano sentirsi più sicuri al punto da definire "antisgamo" i modi per copiare che prevedono l'uso del cellulare. Cosa ne sanno i prof delle potenzialità dei telefonini che, durante i compiti in classe, riposano apparentemente innoqui sui banchi? Almeno quanto a nuove tecnologie, gli studenti battono i prof 1-0!

E tu come fai? Raccontaci il tuo metodo antisgamo