Colloquio di lavoro: sette bugie a cui devi fare attenzione

Di Valeria Roscioni.

Colloquio di lavoro in vista? Non concentrarti solo sul tuo curriculum o sulle domande, ma presta attenzione anche a quello che ti viene detto. Potrebbe non essere la verità…

COLLOQUIO DI LAVORO: LE 7 BUGIE A CUI DEVI FARE ATTENZIONE. Quali sono le domande più frequenti ad un colloquio di lavoro? Come si scrive un curriculum vitae? Come bisogna vestirsi per andare ad un colloquio? Di solito le domande di chi è alla ricerca di un lavoro e non vuole sbagliare sono all’incirca queste. Interrogativi utili e legittimi che, però, non considerano minimamente il fatto che anche tenere osservare chi si ha di fronte è molto importante sia per capire come comportarsi che per rendersi conto se c’è qualcosa che non va. I recruiters, non sempre dicono la verità, anzi secondo un0infografica di Jobcluster, spesso mentono.

Lavoro: le 5 bugie per essere assunti

Colloquio di lavoro: le bugie a cui si deve fare attenzione
Colloquio di lavoro: le bugie a cui si deve fare attenzione

COLLOQUIO DI LAVORO: NON SOLO DOMANDE, OCCHIO ALLE RISPOSTE! Conoscerle in anticipo è importante per evitare di farsi cogliere di sorpresa o, ancora peggio, di non notarle affatto. Nel momento in cui si affronta un colloquio di lavoro, infatti, di solito si è completamente assorbiti dalle domande che vengono fatte e spesso non si pensa al comportamento della persona che si ha di fronte che, invece, è molto importante anche per capire cosa aspettarsi. Nel momento in cui si è alla ricerca di un lavoro sentirsi sotto esame è più che giusto (e aiuta a mostrare il meglio di sé) ma non bisogna mai dimenticare che tenere gli occhi bene aperti per evitare delusioni, imbrogli e false aspettative è fondamentale.

Ecco, quindi, quali sono e cosa significano in realtà le sette bugie più pronunciate durante un colloquio di lavoro: