Guida alle accademie militari in tutta Italia

Di Gabriele Carchella.

Tutto sulle accademie militari: i requisiti che bisogna avere e le prove da superare. Se sei giovane ed alla ricerca di un lavoro, perchè non farci un salto?

GUIDA ALLE ACCADEMIE MILITARI IN TUTTA ITALIA

In quanto a fascino le accademie militari non hanno sicuramente eguali e rappresentano la "via maestra" per entrare a far parte delle forze di difesa. Studiare in un'accademia militare equivale a studiare in un'università, sia per l'impegno richiesto che per il titolo di studio rilasciato. Le accademie militari mirano a formare ufficiali e il grado che si consegue subito dopo il superamento degli esami finali è quello di sottotenente, primo livello di una lunga carriera che può arrivare fino ai gradi di colonnello e generale. In Italia ci sono diverse accademie militari, legate anche alle diverse forze militari, come quella dell'Aeronautica a Pozzuoli o quella della Guardia di Finanza a Bergamo.

Esse rilasciano titoli in Scienze politiche, Giurisprudenza, Economia, Ingegneria, Informatica, Scienze della comunicazione, Farmacia, Medicina e Veterinaria. Oltre alle normali materie di studio, si approfondiscono anche materie riguardanti la vita militare, quali le strategie di combattimento, la storia militare, armi e tiro, topografia, ecc. Le accademie non si limitano a impartire ai loro allievi nozioni teoriche, ma li obbligano a rispettare un preciso codice di comportamento che regola aspetti anche minuti della vita quotidiana.

Poiché chi non rispetta le norme viene immancabilmente punito, se il vostro temperamento tende più all'indisciplina che all'ordine, vi sconsigliamo di prendere in considerazione l'ipotesi accademia. Da non dimenticare, poi, che l'addestramento ginnico-sportivo in tutte le specialità atletiche e di ardimento e negli sport più vari costituiscono una componente determinante nella formazione caratteriale e psico-fisica impartita dalle accademie militari. Semaforo rosso, quindi, anche per i pigri inguaribili.

L'esame d'accesso alle accademie ha cadenza annuale. Il bando di concorso, che rende noto il numero di posti disponibili in ciascuna accademia e le modalità di partecipazione, viene pubblicato nei primi mesi dell'anno sulla Gazzetta Ufficiale. I concorsi per le accademie di Esercito, Aereonautica e Marina sono indetti dal Ministero della Difesa, quello della Guardia di Finanza dal Ministero delle Finanze. I requisiti per l'accesso alle accademie militari sono rigorosi: l'età degli aspiranti deve essere compresa tra i 17 e i 26 anni e il titolo di studio richiesto è il diploma di scuola media superiore avente durata quinquennale che consente l'iscrizione all'università.

A chi è in possesso di un diploma quadriennale è richiesto di frequentare l'anno integrativo. L'iter di selezione inizia con una fase preselettiva e prosegue con una serie di visite mediche, prove fisiche ed esami, alcuni dei quali facoltativi. Le "forche caudine" degli aspiranti allievi d'accademia hanno inizio con la prova preselettiva, che ha lo scopo di ridurre sensibilmente il numero dei candidati destinati ad affrontare le fasi successive. In alcuni casi superano la selezione coloro che ottengono un punteggio superiore a una soglia minima, in altri, come per l'accademia aeronautica, sono i mille allievi che hanno realizzato il punteggio più alto a proseguire la selezione.

La preselezione si svolge attraverso test a risposta multipla a carattere psico-attitudinale e nozionistico su temi di cultura generale, storia, geografia, grammatica, matematica, ecc. Una volta superata la fase di preselezione, arriva uno degli scogli più difficili da superare, ossia la visita medica e gli accertamenti psicologici. Una seconda serie di visite mediche si tiene anche al termine di tutte le prove d'esame, sia scritte che orali. L'accademia dell'Esercito e quella della Guardia di Finanza sottopongono i candidati anche a prove di efficienza fisica, come i cento metri piani, trazioni alla sbarra, salto in alto, arrampicata alla fune, ecc.

I candidati che sono passati indenni attraverso gli esami medici e psicologici devono sostenere una prova scritta di italiano a scelta su uno dei temi assegnati, un esame orale di matematica (l'accademia della Guardia di Finanza fa sostenere anche un esame orale di storia e uno di geografia), una prova facoltativa di lingua straniera da scegliersi tra inglese, francese, spagnolo e tedesco. Solo se, al termine di questo "terribile" ciclo di prove, sarete parte di quella ridotta minoranza giudicata adatta a infoltire la schiera degli allievi d'accademia, potrete fate armi e bagagli per cominciare finalmente la vostra carriera con le stellette.

FORSE TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
- L'esercito è la professione del futuro?
- Le donne nelle forze armate