Cani antidroga a scuola: controlli a sorpresa nelle classi

Di Chiara Casalin.

Gli studenti si sono ritrovati davanti al fiuto dei cani della polizia. I controlli continueranno

CONTROLLI ANTIDROGA - La polizia ieri mattina è entrata a sorpresa nelle classi con i cani antidroga per effettuare dei controlli nell'ambito della lotta alla diffusione delle sostanze stupefacenti fra i giovani. Con grande sorpresa degli studenti le unità cinofile sono entrate nelle aule e hanno ispezionato scupolosamente i banchi e i ragazzi, senza trovare niente.

TEMA SVOLTO SU GIOVANI E DROGA

BLITZ A SORPRESA - Questo, secondo quanto riportato da Il Mattino di Padova, è quanto è successo il 2 dicembre all'istituto agrario Duca degli Abruzzi di Padova, ma i controlli continueranno per tutta la settimana ogni giorno in una scuola diversa della città. Ad essere avvisati della visita saranno solo i presidi, che decideranno se dare o no il consenso al blitz.

LEGGI GLI APPUNTI DI SCIENZE SULLA DROGA

CONTROLLI IN TUTTA ITALIA - I controlli dei cani antidroga nelle scuole di Padova però non sono i primi in Italia e molto probabilmente non saranno neanche gli ultimi. I blitz della polizia infatti hanno già colpito altre scuole del Paese e solo nel mese di novembre i cani antidroga hanno visitato alcuni istituti scolastici di Terni e delle provincie di Pavia e Ragusa, mentre altri controlli sono stati effettuati davanti alle scuole a Pordenone e in provincia della Spezia.

TEST: SCOPRI QUANTO SEI PIGRO!

GLI INTERVENTI - Gli interventi della polizia e delle unità cinofile hanno lo scopo di contrastare lo spaccio e il consumo di droghe fra gli adolescenti e si concentrano soprattutto nei luoghi di aggregazione dei giovani e davanti e all'interno degli istituti scolastici.