Bucarest da non perdere

Di Marta Ferrucci.

Ristoranti, pub, discoteche, cosa vedere e dove divertirsi. Ecco cosa abbiamo provato per voi

Lipscani
E' il borgo antico anche conosciuto come il quartiere degli zingari. E' molto suggestivo osservare la diversità architettonica di questa zona rispetto al resto della città. Qui è possibile passeggiare per una stradina e vedere alternarsi botteghe d'artigiani ed eleganti caffè, con abitazioni abbandonate anche se solo apparentemente. La rivalutazione di questo quartiere e l'allontanamento degli zingari rientra tra i progetti dell'Unione Europea. Vogliono ricreare una sorta di quartiere degli artisti parigino.

Piata Revolutiei
E' un luogo intriso di ricordi per tutta la popolazione rumena. Qui infatti è caduto il regime comunista di Ceaucescu. A ricordare l'evento rimane il monumento che ne ha segnato la caduta e una parete con incisi i nomi di tutti coloro che hanno contribuito a scrivere queste pagine di storia. E' interessante notare come gli edifici che circondano la piazza rechino ancora i fori delle pallottole della sommossa che portò alla caduta del comunismo ed all'esecuzione di Ceausescu.

Piata Romana e Piata Universitate
Piata Romana è adiacente al quartiere degli zingari Lipscani. Immensa e luminosa grazie alle imponenti insegne pubblicitarie. A primo impatto ricorda, in piccolo ovviamente, Piccadilly Circus di Londra. Per i rumeni invece rappresenta solo la piazza più occidentalizzata della città. Piazza Universitate è poco distante da Piata Romana ed è dominata dalle splendide facciate neoclassiche di alcune tra le principali facoltà dell'università della capitale rumena.

Casa Poporului
E' l'imponente edificio fatto costruire dal dittatore Ceausescu. Situato nel cuore della capitale, rappresenta il secondo edificio civile più grande del mondo dopo la Casa Bianca di Washington. Questo imponente edificio con più di 1.000 stanze che riflette il lavoro dei più grandi architetti e artigiani romeni, è uno dei monumenti più visitati della Romania. E' un lavoro di cui i Romeni vanno fieri perché tutti i materiali usati, dal marmo al cristallo, come anche gli elementi di arredamento dai tapetti alle tende e ai lampadari sono 100% made in Romania.

Museo del villaggio "sudului"
Luogo molto suggestivo soprattutto perchè ripropone le realtà degli antichi villaggi della Romania, b en 17 ettari bagnati dal lago Herastrau. Trecento le case di legno e di pietra rappresentate che riflettono la storia e la diversità dell'architettura e del design rurale della Romania. Le abitazioni sono arredate rispettando le tradizioni dei vari villaggetti rumeni. In alcune di queste è anche possibile entrare. Nel 1996 il museo ha ricevuto il trofeo come "migliore museo europeo".

Club A
In città è nota un po' come la discoteca dei ragazzi Erasmus. E' situata nel quartiere Lipscani, quello degli zingari. E' forse l'unico club di Bucarest dove è possibile ascoltare musica di vario genere: musica rock, ska e romena. Economici birra e cocktail, per i quali non si spendo mai più di 1 euro. L'ingresso per le donne è omaggio, mentre gli uomini pagano appena 3 euro.

Caru cu bere
Alla lettera il "carro della birra". E' un luogo sopravissuto nello stile suggestivo alle guerre, al comunismo e alle orde di turisti. Un locale carino, nel cuore vecchio di Bucarest, dietro il museo di storia nazionale. Il cibo è abbastanza buono, mentre il servizio lascia un po' a desiderare. E' un luogo che attira uomini d'affari e turisti, attratti dal folklore della musica folk e gitana. L'interno del locale riflette l'architettura esterna: visitare questo posto è un obbligo per chi arriva a Bucarest.

La mama
Se volete assaporare i tipici sapori della cucina rumena, questo è il posto ideale. Qui si può assaporare la migliore Chorba di Bucarest, preparata in mille modi diversi. Il tutto con un "antipasto" a base di Palinka e formaggi della casa e un secondo piatto a base di carne. Il tutto a poco più di 13 euro. Ma cos'è la Chorba ? E' una zuppa di carne che può essere preparata e mangiata in diversi modi e con diversi condimenti. A La Mama la lista di Chorba è lunghissima: sicuramente troverete quella che fa per voi.