Appunti audio di Biologia

Di Redazione Studenti.


BIOLOGIA


La biologia
Tutti gli esseri viventi sono unicellulari o pluricellulari, cioè sono costituiti da una o più cellule.

Acqua: caratteristiche chimico-fisiche e importanza biologica
L'acqua costituisce un dipolo particolarmente intenso in quanto la differenza di elettronegatività tra Ossigeno ed Idrogeno risulta piuttosto elevata.

Acqua: caratteristiche termiche e funzione termoregolatrice
L'acqua presenta un elevato calore specifico. Il calore specifico di una sostanza è il numero di calorie necessarie per elevare di 1°C la temperatura di un grammo di sostanza.

Acqua: capillarità e imbibizione
Per la sua elevata polarità l'acqua aderisce (forze di adesione) fortemente a qualunque superficie costituita da molecole che presentino cariche elettriche.

Le soluzioni acquose ed il pH
L'azione biologica probabilmente più importante svolta dall'acqua è quella di agire da mezzo disperdente per le molecole.

La chimica della vita
Da un punto di vista chimico ciò che distingue un essere vivente dalla materia inanimata non è il tipo di elementi chimici di cui è costituito, ma la complessità con cui tali elementi si legano per dare origine alle enorme varietà delle sostanze organiche.

Il carbonio
Un posto centrale nella chimica della vita spetta al Carbonio.

I glucidi
In natura i glucidi si trovano come zuccheri semplici o monosaccaridi e zuccheri composti da 2 o più monosaccaridi.

I lipidi
I lipidi sono una classe abbastanza eterogenea di composti chimici aventi come caratteristica principale la quasi totale insolubilità in acqua.

Lipidi semplici
I lipidi semplici si dividono in trigliceridi, ceridi o cere e steridi o lipidi steroidei.

Lipidi composti
Sono formati da lipidi semplici in associazione con altre molecole.

Protidi
I protidi o proteine o polipeptidi sono le sostanze chimiche che svolgono i compiti più svariati all'interno della cellula.

Strutture secondarie delle proteine
Struttura secondaria ad elica: nelle proteine possono esistere diverse conformazioni ad elica, ma tra queste la più rappresentativa è certamente l’alfa-elica.

Proteine filamentose o fibrose
Le proteine sono state classificate storicamente in fibrose, o filamentose, e globulari, in relazione alla loro morfologia generale.

Strutture supersecondarie: motivi e dominii
Praticamente in tutte le proteine di cui sia nota la struttura 3D, gli elementi fondamentali di struttura secondaria si trovano combinati in particolari motivi strutturali di struttura super-secondaria.

Struttura terziaria: le proteine globulari
La maggior parte delle proteine, dopo aver raggiunto la struttura secondaria, subisce un ulteriore processo di torsione.

Funzioni delle proteine globulari
Per le loro caratteristiche di solubilità e per l'azione di riconoscimento altamente specifica, le  proteine globulari svolgono negli organismi importantissime funzioni di regolazione, di controllo e di trasporto.

Struttura quaternaria delle proteine
Per buona parte delle proteine, la struttura terziaria rappresenta l'ultimo livello di organizzazione strutturale.

Acidi nucleici: DNA ed RNA
Gli acidi nucleici sono l’acido desossiribonucleico (DNA) e l’acido ribonucleico (RNA).

La struttura secondaria del DNA: la doppia elica
In natura il DNA si presenta con una struttura secondaria a doppia elica frutto dell’associazione di due singoli filamenti.

Funzioni biologiche del DNA
Il DNA contiene il “progetto costruttivo” ed i “programmi di gestione e manutenzione” di un organismo, codificati nella sua struttura primaria (sequenza basi).

Duplicazione del DNA
Nel processo di duplicazione o replicazione del DNA, il doppio filamento viene attaccato e tagliato in un punto dall’enzima topoisomerasi.

RNA: struttura secondaria e funzioni biologiche
L’RNA è costituito da una catena di nucleotidi in cui lo zucchero è il ribosio e la Timina è sostituita dall’Uracile.

Sintesi proteica
Il DNA contiene le informazioni necessarie per posizionare nella giusta successione gli amminoacidi di una proteina.

RNA: trascrizione
In questa fase l’informazione genetica viene copiata (trascritta) dal DNA su di una molecola di RNA.

RNA: traduzione
Nella fase di traduzione, l’informazione genetica, contenuta nell’RNA messaggero come sequenza di codoni (triplette di basi), viene letta dai ribosomi e trasformata nella corrispondente sequenza di amminoacidi (proteina) grazie al codice genetico.

Derivati dei nucleotidi: ATP e NAD

ATP e NAD sono due nucleotidi modificati che la cellula utilizza per il suo metabolismo energetico.


Suggerisci qui in basso nuovi argomenti per questa sezione!

Una volta cliccato su "scarica" i file si possono ascoltare cliccando su "aprilo con" oppure si possono salvare cliccando su "salva su disco"