Autostima: istruzioni per l'uso. I consigli della psicologa

Di Redazione Studenti.

E' possibile modificare la percezione di noi stessi da negativa a positiva e aumentare la nostra autostima? Sì, ecco le parole della psicologa Eleonora Manna

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

AUTOSTIMA E SCUOLA

A molti, se non a tutti, è capitato almeno una volta  in passato e nel corso della vita, di sentirsi degli incapaci. Almeno in un’occasione perciò, uno studente ha percepito di non sentirsi in grado di superare una prova, portandosi dentro la sensazione di non gestire lo stress, di non riuscire ad affrontare i ritmi serrati di studio, a concentrarsi abbastanza e arrivare nei tempi previsti, preparato e sicuro di esporre quanto elaborato. Questi vissuti possono anche essere accompagnati dall’idea che ci siano altri nostri colleghi o amici più capaci, più preparati ad affrontare quella prova, più lucidi e quindi più in grado di organizzarsi, senza farsi prendere dal panico.

Autostima e rendimento scolastico: i consigli della psicologa
Autostima e rendimento scolastico: i consigli della psicologa — Fonte: shutterstock

Quando ci si porta dentro questo tipo di vissuti, permeati da insicurezza mista ad ansia, ci si porterà dentro inevitabilmente anche un’idea negativa di sé stessi. La bassa autostima può essere un aspetto della personalità molto radicato e perciò inerente tutti gli ambiti della propria vita: rapporti con gli altri, capacità di fare, capacità di  risolvere i problemi, rapporto con sé stessi e il proprio corpo etc… oppure riguardare solo le prestazioni scolastiche/lavorative e quindi il perseguimento di un preciso obiettivo.

Tuttavia le personali risorse e capacità che magari in passato si è stati in grado di sfruttare, continuano a sussistere e possono essere recuperate dalla memoria. Probabilmente quel momento di sconforto o quella fase in cui senti di non avere abbastanza fiducia in te, non ti permetterà di recuperare quel ricordo, e la sensazione è che non sei in realtà stato mai davvero all’altezza, visto che le esperienze positive sono state rimosse. Come infatti possiamo collezionare sconfitte, così possiamo collezionare vittorie e noi siamo il prodotto di queste esperienze, che incidono sulla percezione di essere capaci o meno.

Come cambiare la percezione di noi stessi da negativa a positiva?
Come cambiare la percezione di noi stessi da negativa a positiva? — Fonte: istock

Nella tua vita ci saranno perciò state prove superate e non superate, sfide vinte e non vinte, successi e  insuccessi e proprio quando pensavi di non farcela ti sarà magari capitato di lanciarti e di scoprire che non era poi così impossibile. Alcune tue qualità ti saranno state quindi più chiare, come la tenacia, il coraggio, la capacità di sintesi o di ragionamento, oppure le tue doti organizzative e persuasive. Se ciò non fosse mai accaduto, potrà certamente ancora accadere se vorrai metterti davvero in gioco.

ESERCIZI AUTOSTIMA

La psicologia insegna che se pensi positivo, avrai assai più probabilità di farcela, a meno che non stai sottovalutando la prova che devi affrontare. Se invece hai ben presente di cosa si tratta e pensi comunque di potercela fare, sarà molto più difficile fallire. Recuperare nella memoria quelle situazioni in cui ci siamo sentiti davvero in gamba, ci dà la carica e l’energia giusta per intraprendere una nuova sfida. Quegli eventi e quei momenti sono infatti assai preziosi per la propria autostima e possono essere proprio considerati la base da cui partire per migliorare, base che quindi può essere alimentata e rinforzata da noi stessi.

Circondati di persone che ti incoraggiano
Circondati di persone che ti incoraggiano — Fonte: istock

Sapere di saper fare è un ottimo punto di partenza quindi e la conferma da pare dell’ambiente che ci circonda è un ulteriore aiuto altrettanto importante. Il riscontro da pare di chi ci stima e ci considera all’altezza delle situazioni è un fattore da non trascurare. Essere continuamente a contatto con chi ci incoraggia, piuttosto che con chi preferisce abbatterci, è rinomatamente un aspetto importante che può darci ulteriore spinta. Ciò tuttavia non può essere sufficiente a incrementare la nostra autostima e la fiducia che abbiamo di noi stessi se di base non pensiamo almeno potenzialmente di potercela fare, e questo quindi deve farci riflettere su quanto importante sia mettere a fuoco il nostro potenziale, da soli o con l’aiuto di qualcuno che può guidarci a farlo.

COSA E' L'AUTOSTIMA

L’autostima è perciò un vissuto in continua oscillazione e non è un aspetto caratteriale fisso a cui possiamo dare un valore immutabile. Ognuno di noi può modificare la percezione positiva e negativa di se stesso e può farlo impegnandosi a perseguire il massimo benessere psicologico e fisico. Volersi bene e non esigere troppo è importante, ma è importante anche incoraggiarsi a fare sempre meglio. Autostima significa poter dire a noi stessi: ce la posso fare se voglio! Ma se non siamo convinti o nonostante tutto non siamo soddisfatti, tanto vale non disperarsi, poiché molto dipenderà sempre e ancora da noi e dalla nostra futura voglia di rimetterci in gioco!

Per un rientro a scuola alla grande e, soprattutto senza stress,per cominciare con il piede giusto con professori, compagni e studio, leggi tutti i consigli della psicologa:

  • Torna a scuola senza stress: se guardi al primo giorno di scuola con ansia e panico? Niente paura, con i consigli della psicologa riuscirai a vivere con piacere il rientro in classe.
  • Studiare e avere l'impressione di non memorizzare: se hai spesso questa impressione, probabilmente è perché devi correggere il tuo metodo di studio. Segui i consigli della psicologa per memorizzare velocemente e ricordare le nozioni che studi.
  • Blocco dello studio: quante volte capita di non riuscire a studiare anche se dobbiamo e vogliamo farlo? La psicologa ci spiega come si supera il blocco dello studio.
  • Come affrontare lo studio: la pianificazione è la carta vincente per non fallire e superare brillantemente una prova o un esame. Leggi i suggerimenti della psicologa per organizzare lo studio in maniera efficace e ottenere buoni risultati.
  • Primo giorno di scuola e non vai d'accordo con i prof? Ecco come fare per sopravvivere a questa situazione spiacevole e riuscire ad avere un rapporto distaccato con i docenti che non sopporti o a cui non stai simpatico.