Iscrizioni a scuola: successo per il corso da estetista

Di Barbara Leone.

In Lombardia aumenta il numero di studenti della terza media che vogliono iscriversi al corso di studi superiori per diventare estetista e supera gli iscritti al liceo classico

Si è chiusa la fase di preiscrizione al primo anno delle scuole superiori per gli studenti che frequentano quest'anno la terza media. Ed iniziano ad arrivare i primi dati sulle preferenze degli adolescenti italiani: i giovani della Lombardia vogliono diventare estetisti. In base ai dati comunicati dalle scuole lombarde, infatti, risulta che è aumentato notevolmente il numero dei giovani che vogliono frequentare il corso professionale per diventare "Operatore del benessere". Corso che è suddiviso in 2 indirizzi: acconciatura ed estetica. I dati non sono ancora definitivi, dato che sono state analizzate circa 90.000 domande di iscrizione, rispetto alle 92.000 totali. Ma il quadro generale è quasi delineato.

E sembra che le iscrizioni al corso professionale supereranno quelle al liceo classico. Ed inoltre c'è da considerare il fatto che il corso per estetista è a numero chiuso, quindi molto probabilmente se non ci fossero state limitazioni, le iscrizioni sarebbero state maggiori. Innocente Pessina, preside del liceo classico Berchet di Milano, ha dichiarato al quotidiano La Repubblica che "il dato stupisce e fa riflettere. Il classico è un investimento a lungo termine e forse, con la crisi, la prospettiva di studiare a lungo spaventa. Si scelgono percorsi che promettono un lavoro subito". L'aumento di preferenze per il corso per estetista può essere spiegata dal fatto che "evidentemente sono cambiati i riferimenti culturali: si privilegia l’esteriorità a discapito della cultura".

Nel complesso le iscrizioni ai licei sono diminuite, passando dal 44% dello scorso anno al 42%. Un dato importante, anche considerando il fatto che da quest'anno il corso in Scienze Applicate è stato trasformato da istruzione tecnica a liceo. Quindi, nonostante l'aumento dei diversi tipi di licei, le iscrizioni totali sono inferiori a quelle dello scorso anno. Tra i vari licei il preferito degli studenti lombardi è quello scientifico, che totalizza circa 18.000 nuovi iscritti per la prima classe dell'anno scolastico 2011/2012, ma registra lo stesso un calo dal 22% al 20%. Il liceo classico passa invece dal 5% al 4% con 3.700 nuovi iscritti.

Per quanto riguarda i corsi professionali, invece, aumentano le preferenze per i corsi triennali organizzati dalla Regione, scelti da 15.000 studenti, a discapito dei corsi statali della durata di 5 anni, scelti da 10.000 ragazzi. Infine viene registrato un calo anche nelle scuole paritarie: nel 2010 gli studenti iscritti al primo anno erano il 6,7%, mentre quest'anno saranno il 5,6%.