In Germania "alla pari"

Di Marta Ferrucci.

Il concetto è semplice. Si parte dall'Italia dopo aver contattato una famiglia residente nel paese in cui si vuole andare. Una volta arrivati a destinazione la famiglia garantisce vitto, alloggio e una paga settimanale in cambio di piccoli lavori domestici.

La formula generale è questa: ci si inserisce all'interno del nucleo famigliare con gli stessi diritti, ma anche con gli stessi doveri, degli altri componenti. Alla pari, appunto.

Naturalmente esistono dei requisiti minimi da possedere per sfruttare questa opportunità, anche se spesso essi variano da situazione a situazione e soprattutto da paese a paese.
Esistono diverse tipologie di lavoro alla pari: l' au-pair , con un impegno quotidiano nei lavori domestici pari a 5 ore oltre alcune serate di baby sitting; il demi-pair che consiste in un aiuto nelle faccende domestiche per tre ore al giorno più due o tre sere di baby sitting; au-pair plus , che prevede un monte ore dedicato ai lavori domestici piuttosto elevato (anche 7 ore) unito a pomeriggi o serate di baby sitting.

È vero che sono preferite le ragazze, ma da diversi anni si stanno facendo strada anche i maschietti in questo settore, specie nei paesi del Centro-Nord Europa.

Se avete una conoscenza di base del tedesco, siete maggiorenni e non avete ancora compiuto 30 anni (limite non insuperabile), vi piace accudire i bambini ed avete un carattere socievole, in sei/nove mesi alla pari potrete migliorare la conoscenza del tedesco e fare un'esperienza di vita che vi rimarrà nel cuore.

Per avere maggiori possibilità di essere scelti (specie se siete ragazzi!), è preferibile:

· non porre condizioni sulla località,

· esporre le esperienze precedenti (anche nella propria famiglia ma non solo),

· possedere una qualifica professionale pertinente,

· possedere la patente di guida,

· essere disposti a rimanere per un periodo lungo (9 mesi-un anno),

· non fumare.

Il vostro impegno sarà di circa 30 ore la settimana, suddivise in 5-6 ore giornaliere.

Se i bambini sono grandicelli, stanno a scuola dalle 8 di mattina al pomeriggio inoltrato. Se sono neonati, saranno affidati a voi per l'orario sopra citato. Avrete anche il tempo per un corso di lingua.

In cambio si ha diritto ai pasti, ad una stanza singola, ad una paga mensile di circa € 200,00 e ad uno o due giorni liberi durante il fine settimana. Le agenzie che provvedono al collocamento organizzano per le ragazze (o i ragazzi) degli incontri nei propri centri, per facilitare il contatto tra di loro e tra loro e i tedeschi.

Vi siete convinti? Ecco a chi dovete rivolgervi:

www.dfsr.de
www.family-concept.de
www.inwox.com
www.aupair.com
www.familienservice.de
www.aupair4us.de
www.aupairwelt.com
www.aupair-isartal.de
www.link2gether.de
www.aupair-interconnection.de
www.vij-deutschland.de