Atenei italiani: ecco quelli con le tasse più alte

Di Valeria Roscioni.

La Federconsumatori ha pubblicato il rapporto sui costi delle università italiane. Ecco la classifica, dalla più alla meno cara, basata sul costo delle rette medie minime

Quanto costa andare all’Università? Dipende dalla facoltà, è chiaro, ma anche dall’ateneo. Stando a quanto emerge dallo studio realizzato dalla Federconsumatori , infatti, sono gli studenti del Nord a dover pagare le tasse più alte. A vincere la medaglia di ateneo più caro d’Italia è, infatti, l’Università di Milano che, in media richiede una tassa minima di 748, 50 euro.

LE ULTIME NOTIZIE DALL'UNIVERSITA'

Una novità questa che si accompagna ad un altro dato anch’esso relativo ad una tendenza nata quest’anno: le rette più basse sono quelle pagate dagli studenti del Centro e non più, come accadeva fino allo scorso anno accademico, da quelli del Sud. Nelle università in questione infatti si paga in media il 30% di tasse in meno e, per la prima fascia, si può arrivare addirittura ad una differenza del 42% rispetto al Nord.

Scopri la classifica degli atenei con le tasse più alte:

Per quel che riguarda la panoramica generale, invece, la situazione generale la Federconsumatori fa notare che anche se gli importi totali medi relativi alle prime due fasce di reddito hanno subito una leggerissima flessione (-0,3% per la prima fascia e -1,37% per la seconda), il dato medio è falsato dal fatto che le rette dell’Università di Parma hanno subito una flessione tale che, sommata a quella leggera effettuata dall’ateneo di Milano, riesce ad abbassare la media al punto da non rendere incisivo l’incremento dell’importo da pagare registrato da quasi tutti gli altri atenei. In altre parole: l’aumento delle tasse c’è ma non si vede

Scopri la classifica degli atenei con le tasse più basse: