Assistenza sanitaria per studenti fuori sede: come funziona

Di Valeria Roscioni.

Per chi decide di studiare lontano da casa i problemi da affrontare sono molti. Uno di questi è l’assistenza sanitaria. Ecco come comportarsi caso per caso

L’assistenza sanitaria è uno dei diritti degli studenti universitari ma, complice la disinformazione e la burocrazia, è anche una delle difficoltà che chi decide di studiare fuori sede o all’estero si trova a fronteggiare quasi sempre solo nel momento del bisogno e, per giunta, senza una guida che eviti perdite di tempo e di denaro.


LE 10 REGOLE PER TROVARE UN CONTRATTO IN REGOLA QUANDO SI E' UN FUORISEDE >>


Purtroppo infatti non esiste al momento una guida ufficiale e completa sull’argomento anche se, in compenso, vi è un decreto legge (il n° 390 del 1991) che regola la questione e dà la facoltà agli Enti per il Diritto allo studio di stipulare apposite convenzioni con le ASL.

TEST: CHE CITTA' STUDENTESCA SEI? >>

Dunque la buona notizia è che non solo esiste un regolamento in merito, ma anche delle agevolazioni.

LE MIGLIORI CITTA' ITALIANE IN CUI ANDARE A STUDIARE >>

Noi di Studenti.it abbiamo cercato di rendervi la vita più facile riassumendo in un’unica galleria tutte (o quasi) le opportunità a vostra disposizione caso per caso