Arriva la disoccupazione per chi aveva un contratto a progetto: ecco come richiederla

Di Valentina Vacca.

Si chiama indennità una tantum ed equivale al sussidio di disoccupazione. Potrà essere richiesta da tutti coloro che fino al 31 dicembre 2012 avevano un contratto a progetto

Ci sono grandi novità per tutti coloro che nel 2012 avevano un contratto a progetto: potranno infatti richiedere la cosidetta "indennità una tantum", la quale potrà ammontare massimo a 4000 euro e verrà conferita in caso di perdita del suddetto lavoro cocopro.

ULTIME NEWS SUI CONTRATTI COCOPRO>>

In particolare, questa può essere richiesta ogni qualvolta termini il rapporto di lavoro per la fine del progetto su cui si stava operando. L'indennità una tantum equivale al 30% del reddito percepito nell'anno a cui fa riferimento e in ogni caso non può superare appunto i 4000 euro. Ecco quali sono i requisiti che si devono possedere per poterla richiedere:

LEGGI ANCHE: 10 FRASI MOTIVAZIONALI>>


-monocommittenza: svolgimento dell’attività con un unico committente e relativamente all’ultimo rapporto di lavoro;
-iscrizione esclusiva alla Gestione separata dell’Inps;
-per il 2012 si deve considerare il reddito lordo dell’anno 2011, percepito dal soggetto in quanto collaboratore iscritto alla Gestione separata di cui all’art. 2, comma 26, Legge n. 335/1995. Esso deve essere compreso tra 5.000 e 20.000 euro;

-accredito contributivo nell’anno di riferimento di almeno una mensilità;
-accredito contributivo nell’anno precedente di almeno tre mensilità;
-assenza di contratto di lavoro: i collaboratori devono risultare senza contratto di lavoro da almeno due mesi, condizione che deve persistere al momento della domanda di prestazione.

LEGGI ANCHE: 10 COSE DA SAPERE SULLA RIFORMA DEL LAVORO>>


L'essere beneficiari dell'indennità comporta anche la sottoscrizione di una dichiarazione nella quale si sottolinea l'immediata disponibilità al lavoro.