Anna Karenina, trama e riassunto del romanzo di Tolstoj

Di Francesca Ferrandi.

Il riassunto e la recensione di Anna Karenina, uno dei romanzi più affascinanti del XIX secolo

ANNA KARENINA, RECENSIONE – Pubblicato nel 1877, Anna Karenina è uno dei romanzi più conosciuti di Lev Tolstoj. Carica di sentimento e di incorruttibile fascino, l’opera narrativa è ispirata a I racconti di Belkin di Aleksandr Puskin ed è ambientata nel mondo dell’alta aristocrazia russa.

Pur avendo come tema principale la storia di un amore adulterino, definire Anna Karenina un romanzo d’amore sarebbe fin troppo riduttivo e denigrante: l’opera di Tolstoj è – a nostro avviso – molto più di questo.

Ricco di finestre aperte sulla società russa dell’epoca, Anna Karenina ce ne offre un mirabile spaccato, da cui riusciamo a cogliere usi e costumi dell’aristocrazia russa ottocentesca.

Che dire: è un romanzo che, se ancora non l’aveste fatto, vi consigliamo vivamente di leggere. Tuttavia sappiamo bene che accingersi a leggere Anna Karenina è cosa da pochi e coraggiosi esseri umani, data l’ingente mole di pagine del romanzo. Per questo motivo, se proprio il tempo non è dalla tua parte, ecco per te il riassunto di uno dei più grandi capolavori della letteratura del XIX secolo.

Approfondisci: Anna Karenina: riassunto, trama, personaggi e ambientazione del romanzo

ANNA KARENINA, RIASSUNTO – In Anna Karenina vengono raccontate le vicende, viste in parallelo, dell’amore adulterino tra Anna e il giovane conte Akeksej Vronskij e del felice matrimonio tra Kitty e Levin. I personaggi del romanzo, decritti da un punto di vista psicologico ed introspettivo, sono tutti legati tra loro da vincoli di parentela e amicizia.

La protagonista del romanzo, Anna, è sposata con l’ufficiale governativo Karenin, verso il quale nutre un sentimento di estraneità molto lontano dall’amore. La donna viene invitata a Mosca dal fratello Stepan Arkad’i? Oblonskij per tentare di convincere la moglie di lui, Dolly, a non lasciarlo dopo l’ennesimo tradimento. È proprio nella capitale russa che la giovane donna conosce Aleksej Vronskij, un seducente e fascinoso conte destinato a sconvolgerle la vita. Nel frattempo altri eventi si intrecciano nella fitta trama: scopriamo infatti che un amico di Stepan, Levin (alter ego dell’autore stesso), si sta recando a Mosca per chiedere la mano di Kitty, sorella minore di Dolly. La giovane donna è però innamorata proprio dell’affascinante Aleksej e, ignara della scintilla scoppiata tra il conte e Anna, spera sia lui a chiederle la mano.

Vedi anche: Anna Karenina, trama del romanzo di Tolstoj

ANNA KARENINA, TRAMA – Determinata a non cadere in tentazione, Anna decide di tornare a San Pietroburgo dal marito e dal figlio, ma Aleksej non ha intenzione di lasciarsi scappare la donna di cui si è innamorato: dopo averla inseguita, le dichiara il proprio amore e tra i due si accende ben presto una travolgente passione. Dal loro amore adulterino, disapprovato dalla società del tempo, nascerà una bambina, Anna. La relazione clandestina di Anna e Aleksej, minacciata da Karenin che vorrebbe impedire alla donna di vedere il figlio e messa sotto accusa dalla società, si contrappone a quella tra Kitty e Levin, portatori sani di un matrimonio puro e fedele. Sono queste due coppie i perni attorno ai quali è costruito l’intero romanzo di Lev Tolstoj.
Sempre più emarginata dalla società e convinta, erroneamente, di non essere più amata dal conte Vronskij, Anna si spingerà verso il più estremo dei gesti: il suicidio.

Focus: Approfondimento su Anna Karenina: donna caduta o vittima dell'amore