A Zacinto di Foscolo: parafrasi, commento e figure retoriche

Di Francesca Ferrandi.

A Zacinto di Ugo Foscolo: la nostra mappa concettuale completa di parafrasi, commento e analisi del testo

A ZACINTO, PARAFRASI E COMMENTO – Scritto e pubblicato nel 1803 a Milano, A Zacinto è forse il più celebre tra i sonetti di Ugo Foscolo. Dedicato all’isola greca dove è nato l’autore, l’odierna Zante, il componimento affronta i temi dell’esilio volontario del Foscolo, della nostalgia e della malinconia che proviene dalla consapevolezza di non poter tornare più nella terra tanto amata. Amore per la patria e desiderio di ritorno alle origini si uniscono in A Zacinto con la rievocazione classica delle radici del Foscolo. È così che vengono nominati prima Venere e poi Ulisse, eroe romantico per eccellenza in cui l’autore vede quasi un proprio riflesso, se non fosse per la diversa sorte che accomuna i due uomini: uno di ritorno alla propria Itaca, l’altro destinato a non baciare mai più le sponde della propria isola.
Insomma: se stai studiando Foscolo, A Zacinto sarà una tappa obbligatoria nel tuoi percorso di studi. Per questo motivo, noi di Studenti.it abbiamo preparato per te una mappa concettuale completa di parafrasi, commento e analisi delle figure retoriche del componimento.

Clicca sull'immagine e scarica la nostra mappa concettuale di A Zacinto!

A ZACINTO, ANALISI DELLE FIGURE RETORICHE – Grazie alla nostra mappa concettuale, ti risulterà decisamente più semplice prepararti per l’interrogazione sull’analisi del testo del sonetto di Ugo Foscolo. Al centro della mappa troverai il testo di A Zacinto, in giallo le indicazioni sullo stile e sulle figure retoriche del componimento e in bianco le linee guida per comprenderne meglio il significato. Infine, nella parte inferiore della mappa, vi sarà la parafrasi di A Zacinto.
Insomma, cosa aspetti? Clicca sull’immagine e scarica la nostra mappa concettuale per non farti cogliere impreparato all’interrogazione!

Se hai bisogno di ulteriori approfondimenti su A Zacinto di Ugo Foscolo, guarda qui: