17 novembre 2016, Giornata internazionale dello studente: manifestazioni e cortei

Di Chiara Casalin.

Il 17 novembre 2016, Giornata internazionale degli studenti, gli studenti scenderanno in piazza con manifestazioni e cortei. Ecco gli aggiornamenti

17 NOVEMBRE 2016: GIORNATA INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI

Oggi, giovedì 17 novembre 2016, ricorre l'International students' day, evento istituito nel 1941 per commemorare i nove studenti e professori universitari cecoslovacchi giustiziati senza processo il 17 novembre 1939 in seguito ad una manifestazione anti-nazista che portò, inoltre, alla chiusura delle università di tutto il Paese e alla deportazione di 1200 studenti nei campi concentramento.
Dal 1941 la Giornata internazionale degli studenti è diventata un’occasione di mobilitazione studentesca in tutta Europa, e anche in Italia oggi sono previste manifestazioni e iniziative.
In molte città come Torino, Napoli, Roma, Milano e Palermo gli studenti si sono già raccolti nelle piazze e stanno sfilando per le strade con cortei di protesta per chiedere maggiori investimenti nel settore dell'educazione e della sicurezza delle scuole e per una maggiore tutela del diritto allo studio.

MANIFESTAZIONI 17 NOVEMBRE 2017. UDU E RETE DEGLI STUDENTI

17 novembre 2016: Giornata internazionale dello studente
17 novembre 2016: Giornata internazionale dello studente — Fonte: istock

Le associazioni Unione degli Universitari e Rete degli Studenti Medi manifesteranno per chiedere al Governo, al Parlamento, alle Regioni e alle città un #CambiodiProspettiva. In un comunicato pubblicato dai due sindacati Giammarco Manfreda, Coordinatore nazionale di RdS afferma: “Saremo davanti alle scuole, alle università, nelle piazze, in assemblee per rimettere al centro del dibattito pubblico alcune parole chiave, come l’edilizia scolastica, il welfare studentesco e l’alternanza scuola lavoro, e per chiedere un cambio di prospettiva rispetto a come il governo sta trattando il diritto allo studio scolastico nell’attuale legge di bilancio”.
Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’Unione degli Universitari, afferma invece: “Dopo anni di tagli e di assenza di interventi consistenti, questa legge di bilancio presenta delle misure che vanno ad incidere in maniera più ampia sul diritto allo studio universitario. Se da un lato, però la legge contiene aspetti positivi, come l’incremento delle risorse nel FIS, il fondo statale per le borse di studio, dall’altro alcuni interventi sono fortemente migliorabili, come la no tax area, e altri da bocciare, come le Superborse e il finanziamento per i dipartimenti di eccellenza. Oggi siamo nelle piazze e negli atenei italiani per ribadire con forza che a questo paese non serve finanziare l’eccellenza, basata per altro su dei criteri alquanto discutibili, ma è necessario rifinanziare l’intero sistema."
Potete leggere tutto il comunicato cliccando qui.

17 NOVEMBRE 2016: PROTESTE UNIONE DEGLI STUDENTI

Anche l’associazione Unione degli Studenti ha organizzato manifestazioni nelle piazze italiane insieme a Rete della Conoscenza e Link Coordinamento Universitario. La giornata di proteste al grido di #ChaingeisNOw ha l’obiettivo di richiedere un maggiore coinvolgimento degli studenti nelle decisioni che riguardano il mondo dell’istruzione, ma anche di dire “NO” alla riforma costituzionale.
Sul sito di UDS si legge: “Ci mobiliteremo il 17 novembre perché crediamo che il nostro NO debba servire a ricostruire il tessuto democratico del paese, debba riuscire a mettere al centro la necessità di nuovi processi decisionali che partano dai nostri territori, dai bisogni materiali, dalla partecipazione popolare. Saremo in piazza perché le studentesse e gli studenti pretendono di essere al centro del dibattito pubblico” – e ancora – “Il 17 novembre diremo chiaramente in tutte le piazze del Paese che sul nostro presente #decidiamoNOi, che per uscire dalla crisi e migliorare le nostre condizioni bisogna redistribuire il potere e la ricchezza, bisogna riappropriarsi della nostra capacità di decidere e determinare le nostre scuole, le nostre università, i nostri territori e le nostre vite.”
Per leggere tutto il comunicato sulle manifestazioni di Unione degli Studenti cliccate qui.

Giovedì 17 novembre 2016 sarà dunque una giornata importante per il mondo studentesco. Noi di Studenti.it vi forniremo aggiornamenti sugli eventi e le proteste.