10 regole per sopravvivere a un lavoro che non ti piace

Di Valeria Roscioni.

Non fa per te, non c’entra niente con quello che hai studiato, ti fa stancare e non ti trovi bene con i colleghi, però il lavoro che hai ti serve. Il vademecum per sopravvivere felicemente

Non fa per te, non c’entra niente con quello che hai studiato, ti fa stancare e non ti trovi bene con i colleghi, però il lavoro che hai ti serve. Il vademecum per sopravvivere felicemente.

CERCHI UN LAVORO? ALLORA CLICCA QUI >>

In tempo di crisi non è il caso di fare troppo gli schizzinosi o, per dirla con le celebri parole della Fornero, di essere choosy: tenersi stretto il proprio posto di lavoro è quasi d’obbligo. La situazione non è semplice e trovare l’impiego dei sogni è una missione più difficile che mai.

SCOPRI LE OFFERTE DI STUDENTI.IT >>

Così ci si ritrova a scontrarsi con l’amara realtà con una laurea in tasca, un cassetto pieno di sogni e la testa piena di grandi speranze, per dirla con Charkes Dickens. A questo punto la parola d’ordine è resistere.

PICCOLI CHOOSY CRESCONO. ECCO CHE LAVORO FANNO I FIGLI DEI POLITICI >>

Non importa quanto non ti trovi bene con i colleghi o quanto nella vita desideri fare ben altro o se, pur trovandoti nell’azienda giusta, sei ancora costretto ad ingoiare qualche rospo, con il giusto atteggiamento l’attesa del lavoro dei sogni non ti rovinerà affatto l’esistenza.
Scopri la nostra piccola guida di sopravvivenza e vedrai che le cose cambieranno.